21.12.12

Zuppa di patate, funghi e zafferano in crosta

Difficilmente uso in cucina quel frutto o quella verdura che non sono di stagione. L'inverno, oltre che la stagione di cavolo nero, patate, carciofi, arance e quant'altro, è la stagione in cui mi piace usare molto le spezie. Inoltre, visto che siamo sotto Natale e che la mia prospettiva è quella di ben 3 (!) incontri a tavola, tra pranzi e cene, tra vigilia e Santo Stefano, in questi giorni mi sono riproposta di mangiare semplice e leggero, più che altro per fare un piacere al mio stomaco in vista degli sforzi che lo aspettano...

Zuppa di patate, funghi e zafferano in crosta

Questa zuppa è molto gustosa e veloce da preparare. Ho usato tre erbe aromatiche, tra cui la nepitella, un'erba selvatica molto diffusa in Toscana. Basta andare in campagna e fare due passi su un prato o su un argine di fiume, spesso si sente nell'aria il profumo di nepitella o di mentuccia, che camminando abbiamo calpestato. In un'occasione simile ho preso qualche piantina con le radici e l'ho portata a casa, mettendola con un pò di terra in un vasetto: ha attecchito senza problemi, è una pianta rustica e tenace. Solitamente con la nepitella si accompagnano piatti a base di funghi, come ad esempio una bella testa di porcino cotta al forno, condita con un filo d'olio extravergine e foglioline di nepitella.

erbe aromatiche

Purtroppo quest'anno il piacere del fungo porcino l'ho praticamente saltato, anche se è stato un autunno molto caldo (in giardino a fine ottobre sono rispuntate le fragole, ditemi voi che clima è questo...).
Avendo a disposizione una pentola di terracotta, ho voluto fare la zuppa in crosta, per un'entrata in
tavola ad effetto assicurato! La pasta di pane croccante col sesamo sta molto bene con la zuppa cremosa.
Il vino con cui ho accompagnato questa zuppa è stato un Riesling, un vino bianco austero e nordico, ma che si sposa molto bene in questo caso con lo zafferano. In Italia il Riesling è prodotto soprattutto in Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli. Se avete la fortuna di avere un supermercato con una buona offerta di vini o voleste fare un salto in enoteca, vi consiglierei di provare un Riesling tedesco, perché la Germania è la zona d'origine di questo vino e la più celebre per gli ottimi Riesling prodotti nelle zone del Rheinessen e del Rheingau.

Zuppa di patate, funghi e zafferano in crosta

 

Zuppa di patate, funghi e zafferano in crosta

(per 4-6 persone)

1 confezione di funghi pioppini
1 spicchio d'aglio
un mazzo di prezzemolo
sale e pepe 

500 gr. patate
1 cipolla
2 porri
4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
una dose di zafferano
1,5 l. di brodo vegetale o di pollo
prezzemolo
4 rametti di timo
sale
pepe
1 tuorlo
150 gr. pasta di pane
semi di sesamo bianco e nero (facoltativo)

SALTARE IN PADELLA I FUNGHI
  1. Tritare l'aglio e metà del prezzemolo. 
  2. Soffriggere in una padella per ca. 1 minuto, poi aggiungere i funghi puliti. Salare e pepare.
  3. Cuocere a fuoco medio ca. 20 minuti, girando di tanto in tanto. Spegnere il fuoco e mettere da parte i funghi.
PREPARARE LA ZUPPA
  1. Tagliare fini la cipolla ed i porri. Pelare e tagliare a cubetti le patate. In una pentola abbastanza alta e capiente, farli soffriggere con 4 cucchiai di olio.
  2. Aggiungere lo zafferano e mescolare bene, poi aggiungere il brodo. 
  3. Aggiungere la metà restante del prezzemolo sminuzzato ed i rametti di timo. Salare e pepare.
  4. Fare cuocere 30 minuti o fino a che le patate non saranno morbide.
  5. Accendere il forno a 200°. Togliere i rametti di timo dalla zuppa. Con il frullatore ad immersione emulsionare la zuppa per ca. 4 minuti, fino a renderla omogenea e cremosa. Aggiustare eventualmente di sale e di pepe.
  6. Versare la zuppa in una pentola di terracotta. In un piccolo recipiente sbattere il tuorlo d'uovo insieme a 2 cucchiai di zuppa.
  7. Stendere la pasta di pane molto fine. Spennellare i bordi di una pentola di terracotta con l'uovo, poi porvi sopra la pasta di pane come un coperchio: essa deve sporgere abbondantemente (ca. 3 cm.) oltre i bordi della pentola. Sigillare la pentola col tappo di pasta, premendo bene ai bordi.
  8. Spennellare la pasta di pane con il tuorlo. A piacere spolverizzarla con semi di sesamo.
  9. Cuocere in forno per ca. 20 minuti o fino a che la pasta di pane non sarà brunita e ben cotta.
Servire la zuppa in tavola direttamente nella pentola, tagliando con un coltello liscio e affilato un cerchio di pasta di pane croccante, da servire insieme alla zuppa.

2 commenti:

  1. aaaaah eccola la zuppa in crosta! ha un aspetto delizioso, ed io amo le zuppe.. eheh
    che il 2013 possa essere un anno pieno di buone zuppe e di ottimo cibo, di quel cibo che ti strappa sorrisi uno dietro l' altro e non ti fa mai dire basta!
    tanti auguri Francesca!
    Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! E' un piacere conoscerti e mi auguro un 2013 ricco di scambi di zuppe (e non solo...!);-D

      Elimina

Non vedo l'ora di leggere i vostri commenti! Mi raccomando, non inserite link nel commento, quello al vostro profilo va benissimo. Se è la prima volta che passate di qui, vi ricordo la mia Comment policy. Sono qui che vi aspetto, fatevi leggere!