23.7.13

Crostata al melone e crema al miele di spiaggia

crostata al melone e crema al miele di spiaggia

Camminando tra le dune, con il sole a picco su testa e spalle, che non vedi l'ora di tuffarti in mare. Dove vado al mare, prima di trovarsi sulla spiaggia c'è da attraversare altra sabbia, con altri colori, con altri profumi. Sono profumi che hanno fatto un discreto viaggio. Le api sono riuscite a racchiudere nel miele di spiaggia quel profumo dell'aria delle dune sabbiose del Parco (regionale Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli), dominato dal camuciolo (elicriso), che poi si è trasferito in una crema e sposato felicemente con il "popone" (così si chiama dalle mie parti il melone). Questo accostamento mi ha convinto, dolce su dolce, ma che non stucca, bensì impressiona per l'accordanza degli aromi.


miele di spiaggia all'elicriso

dune di sabbia parco san rossore-massaciuccoli

Anno dopo anno al mare e questo odore si è impresso nella mente, diventando il ricordo dell'estate marina. L'elicriso è una pianta tenace, esposta spesso ai venti, protagonista della macchia mediterranea vicino alle coste (della Corsica, delle isole dell'arcipelago toscano, del continente). E' lui l'odore dell'estate trascorsa al mare. Che tanto amo e ho piantato pure in giardino, tra le lavande. Ero impressionata ed entusiasta quando, a mettere il naso nel vasetto di questo prezioso liquido ambrato, ce l'ho ritrovato, l'elicriso. Gli oli essenziali del camuciolo (pianta medicinale, tra l'altro), che possono profumare la stanza per anni (!) se si tengono i fiori secchi, hanno fatto un bel viaggio, dalle dune alla crostata.

crostata al melone e miele di spiaggia

Il miele è un prodotto strano, un alimento usato già dai popoli antichi, in cui le api riescono a condensare gli aromi di fiori e che ti porti a casa e ti annusi anche per mesi. Se lo si usa in dessert, deve essere il protagonista e avere semmai un compagno di gusto: è lui che dà l'impronta, che contraddistingue. Il miele toscano della spiaggia, sia per il suo aroma particolare che per il suo costo, si gusta semplicemente anche sul pane, su una fetta biscottata o, forse, su un qualche formaggio (devo ancora verificare). Un vasetto con funzione di madeleine proustiana che annusi d'inverno e ti catapulta nel ricordo malinconico dell'estate. Bello però!

crostata al popone e miele di spiaggia

Crostata al melone e crema al miele di spiaggia


Ingredienti
(per 6-8 persone)

Ho usato una teglia di 24 cm di diametro.

Per la pasta frolla:

300 gr. farina
130 gr. zucchero semolato
Pizzico di sale
1 uovo + 1 tuorlo
150 gr. burro, a temperatura ambiente
Un cucchiaino di estratto di vaniglia (o una bustina di vanillina)

Per la crema al miele di spiaggia:

500 ml di latte intero
4 tuorli grandi
90 gr di miele di spiaggia
60 gr di farina

Un piccolo melone retato

Preparare la pasta frolla:

  1. Mescolare farina, zucchero e sale. Fare la fontana, versare le uova nel centro insieme all'estratto di vaniglia ed il burro a pezzi.
  2. Con la punta delle dita iniziare ad amalgamare brevemente l'uovo con il burro, poi incorporare la farina e impastare velocemente, fino ad ottenere una pasta omogenea.
  3. Formare una palla schiacciata e avvolgerla nella pellicola. Farla riposare in frigo per 30 minuti.   
  4. Accendere il forno a 175 °. Sulla carta da forno leggermente infarinata, stendere la pasta frolla a cerchio, fino ad ottenenere un'altezza di ca. 5 mm. Rivestire con la pasta frolla la teglia, tagliare la pasta frolla in eccesso (ottima per dei biscotti!), bucherellare il fondo con una forchetta, e cuocere in forno per 20-25 minuti, fino a che la pasta frolla sarà leggermente dorata. Sfornare e lasciare raffreddare.

Preparare la crema al miele di spiaggia:

  1. In una pentola media portare a bollore il latte.
  2. In una ciotola mescolare i tuorli con il miele, poi aggiungere la farina e mescolare bene fino ad ottenere un composto liscio, senza grumi.
  3. Aggiungervi 2-3 mestoli del latte caldo e mescolare. Togliere il pentolino dal fuoco e aggiungervi il composto delle uova e latte.
  4. Rimettere sul fuoco bassissimo fino ad ottenere una crema piuttostto densa.
    Versare la crema ottenuta in una ciotola e coprirla con della pellicola, che deve essere a contatto della crema. Fare raffreddare.
  5. Distribuire la crema sulla pasta frolla. Disporre sulla crema fette o palline di melone. Prima di servire, a piacere, distribuire sulla crostata un po' di miele di spiaggia.
- La crostata si conserva in frigorifero, coperta con la pellicola, per al massimo 2 giorni.

8 commenti:

  1. Ecco, io questo mele di spiaggia devo assolutamente trovarlo e provarlo! Stupenda questa tua crostata, poi adoro il melone e lo mangerei in tutti i modi :)
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara! Si, prova a scovarlo, a volte non si trova nemmeno dalle mie parti, perché ne viene prodotto davvero poco. Ma ne vale la pena! Lo sai che la prossima settimana vengo dalle tue parti? Te ne porto un vasetto? :-) Un abbraccio!

      Elimina
    2. Ciao Elisa, il Miele di Spiaggia lo puoi ordinare direttamente contattando il produttore:

      http://www.saporimediterranei.eu/contatti.htm

      Elimina
  2. Francesca: io adoro l'elicriso, ne ho siepi intere!!!!
    ma per la torta.... già mi hanno maledetto perchè ti ho copiato la gallette alle mele e ho acceso il forno, se lo faccio di nuovo non so se ne esco viva!!!
    un bacio
    Sandra

    RispondiElimina
  3. Ma no! Dal forno escono sapori e profumi che allietano gli spiriti e gli stomaci! Durante la cottura metto il timer e fuggo via in un'altra stanza :-D
    Bacione

    RispondiElimina
  4. sa proprio d'estate..è bellissima..

    RispondiElimina
  5. Che un articolo incredibile, le immagini sono davvero mozzafiato !

    RispondiElimina

Non vedo l'ora di leggere i vostri commenti! Mi raccomando, non inserite link nel commento, quello al vostro profilo va benissimo. Se è la prima volta che passate di qui, vi ricordo la mia Comment policy. Sono qui che vi aspetto, fatevi leggere!