20.11.13

Tortini speziati di noci e datteri all'olio e l'estratto di cannella


Amanti della cannella a me! E non solo: amanti dell'inverno, coi suoi dolci speziati, cioccolatosi, con la frutta secca, l'aroma di mandarino e arancio che insieme alle spezie profumano le case. Se poi vi piace ogni tanto mangiare un dolce senza burro, sostituito dall'olio extravergine, allora avete trovato il vostro dolce.
Respirate già l'atmosfera natalizia? Il mio mood quest'anno tarda a arrivare, sarà per il freddo che anche lui, qui vicino alla costa toscana, ancora si fa sentire poco. A me le stagioni piacciono, e quando dovrebbe far freddo, mi piace il freddo, il vento, le foglie secche e gli alberi spogli, i cappotti e le sciarpe, uscire da un uscio per fuggire subito in un altro per sfuggire al freddo. E la sera tornare a casa al caldo con poltrone e divano cosparse di coperte pronte all'uso. Penso di aver reso il concetto...


Colleziono volentieri le tazze, che porto via come ricordo dai paesi che visito, o che mi portano. Ho voluto utilizzare per le foto dei tortini questa tazza (provenienza: Taiwan), che ha una definizione di "ottimismo" che mi piace molto: "Search for the humorous, entertaining or even ridiculous aspects of  what you do".

In Germania i mesi che preferivo erano ottobre, novembre e dicembre. I colori dei boschi sono meravigliosi, poi arriva la neve, che copre silenziosa strade, case e colline. Là l'atmosfera natalizia è più vissuta e si fa molto più sentire di qui. Non solo si vendono - consumismo a mille - i prodotti a tema, dagli yogurt ai gusti natalizi (leggi: speziati) alle candele e decorazioni per la casa. E' proprio come cambiano tante case tedesche che mi piace moltissimo, perché mi trasmettono una sensazione di calore e di grande pace. Qui si decora pochi giorni prima di Natale con albero, centrotavola rossi, un presepe e poco altro, ma andando verso nord le case si scaldano anche con le stelle luminose alle finestre, i centrotavola dell'avvento fatti di rami di pino e 4 candele (=4 domeniche), le figurine disegnate sui vetri, lucine di tante forme appese qua e là e il profumo dei Plätzchen (biscottini) natalizi di tanti tipi diversi, che le nonne coi nipoti e le mamme coi figli ancora preparano dal 1 dicembre in poi. Il tutto (spesso) senza cadere proprio nel kitsch di tipo americano, con le renne col naso a intermittenza e le slitte con l'elfo che illuminano i giardini davanti alle case. Una delle mie "decorazioni" sono ad esempio le tazze da Glühwein (vin brulé) che appendo in cucina, prese nei mercatini di Natale di alcune città tedesche dove ho vissuto: ognuna con una forma e colori diversi, con l'anno ed il nome della città.


I tortini sono un dolce che serve ad entrare nel periodo pre-natalizio, anche se questa stagione non aiuta. Le spezie appartengono, per me, ai dolci invernali, soprattutto la cannella, la noce moscata, i chiodi di garofano e lo zenzero. Per un consiglio sull'olio extravergine da utilizzare, vale ciò che ho detto per la preparazione di altri due dessert (andateveli a vedere!), creati nell'ultimo mese in occasione di Extradolcemente Pisa.

Come fare l'estratto di cannella


Forse vi ricordate un post che scrissi lo scorso inverno sulla vaniglia e le sue forme. Quella che preferisco, dopo la bacca vera e propria, è l'estratto di vaniglia, di cui vi scrissi una semplicissima ricetta. Quest'anno ho pensato di fare la stessa cosa anche con la cannella, visto che avevo messo da parte delle stecche già utilizzate. Il metodo è lo stesso. Di cosa avete bisogno per prepararlo:

Un barattolo medio di vetro, tipo da conserve
2 o più stecche di cannella (nuove o già usate in altre preparazioni)
200 ml vodka

Fate in modo che la vodka ricopra le stecche di cannella. Nel giro di pochi giorni vedrete che il liquido si scurirà, perché l'alcool estrae colore e aroma dalla cannella. Coi mesi l'estratto diventerà più intenso e voi potete aggiungervi sempre di nuovo le stecche (invece di buttarle via) e aggiustare eventualmente con altra vodka, per averne sempre a disposizione. L'estratto di cannella così fatto è molto versatile. Si può utilizzare per dare aroma al caffè latte, allo yogurt e nella preparazione di dessert, come nei tortini speziati che vi presento oggi.



Tortini speziati di noci e datteri all'olio

Per preparare i tortini ho usato una teglia preformata per financiers, ma va benissimo anche una teglia per muffin. Con la teglia da me usata sono venuti una trentina di tortini speziati.

Ingredienti
(per ca. 30 tortini)

200 g olio extravergine di oliva
250 g zucchero di canna
5 uova
300 g farina
25 g cacao amaro
1/2 bustina di lievito per dolci
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
70 g scorza d'arancia candita, a pezzettini
30 g noci (Pecan o noci tipo Sorrento) + 30 metà noci per decorare
150 g gocce di cioccolato fondente 70% (o di cioccolato fondente a pezzi)

100 g zucchero
3-4 cucchiai di acqua
3 gocce di succo di limone
  1. Accendere il forno a 150°. In una capiente ciotola, frullare con il frullino elettrico, a velocità media, l'olio e lo zucchero per 2-3 minuti. Aggiungere un uovo alla volta, continuando a mescolare e amalgamare bene.
  2. In una ciotola mescolare la farina, il cacao, il lievito e la cannella, setacciarli e aggiungerli in 5 volte al composto, mescolando bene. 
  3. Aggiungere l'arancia, i datteri e il cioccolato, amalgamandoli al composto. Distribuirlo nella teglia leggermente oleata, riempendo solo per 2/3 ogni forma.
  4. Cuocere in forno caldo per 25-30 minuti o fino a quando, inserendo in un tortino uno stuzzicadenti, esso non uscirà asciutto.
  5. Preparare il caramello (se è la prima volta, seguite i consigli che vi ho dato qui). In una padellina su fiamma bassa, versare lo zucchero, scuotere la padella per distribuirlo uniformemente sul fondo e aggiungere l'acqua e il limone. Fare sciogliere lo zucchero fino a quando prenderà un colore dorato. Distribuirlo subito sulle tortine, aiutandosi con un cucchiaio di legno, e decorando immediatamente con le noci.

8 commenti:

  1. Buonissimi i tortini! L'aroma di spezie per me fa subito natale.
    Grazie anche per la ricetta dell'estratto di cannella. Di ritorno da un viaggio da Cuba portai a casa un rum scuro aromatizzato con questa spezia. Bevuto così, ti dico la verità, non è un granchè. Ma usato nei dolci da by aroma pazzesco!
    Buona giornata! Leo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera! Ci credo, il rum nei dolci (e nei cocktail) mi piace molto, soprattutto se abbinato al cioccolato. Grazie Leo, a presto!

      Elimina
  2. troppo strepitoso questa ricetta te la ruberò

    RispondiElimina
  3. This little cakes look so delicious! Thanx so much for the explanation on how to make cinnamon extract!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hi Azu! It's nice to read you here. Thank you for your visit, have a nice weekend!

      Elimina
  4. Amante della cannella (e pure di noci, datteri ed altra frutta secca) eccomi a rapporto!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, sei presente! Allora te ne lascio uno, lo difenderò con mani e gambe! Baci cara

      Elimina

Non vedo l'ora di leggere i vostri commenti! Mi raccomando, non inserite link nel commento, quello al vostro profilo va benissimo. Se è la prima volta che passate di qui, vi ricordo la mia Comment policy. Sono qui che vi aspetto, fatevi leggere!